ANGÈLE DAVID-GUILLOU – A Question Of Angles (Village Green, 2020)* In principio era stato il pianoforte (“Korouma”, 2013), come per molti altri artisti che per la prima volta si avvicinano alla composizione contemporanea, soprattutto se provenienti da ambiti diversi e comunque da una formazione non prettamente classica. Da allora, Angèle David-Guillou (reduce dalle varie esperienze…

DAN MICHAELSON – Colourfield (Village Green, 2020) In particolare nei suoi lavori più recenti, Dan Michaelson ha messo in mostra una ricercata sensibilità per l’accostamento di arrangiamenti orchestrali al suo vellutato crooning d’autore. Può dunque non sorprendere più di tanto ritrovarlo in veste di compositore “puro”, in un lavoro completamente strumentale. Realizzato con il direttore…

THOMAS WILLIAM HILL – Grains Of Space (Village Green, 2019) “Grains Of Space” rappresenta il frutto di quella che per Thomas William Hill è stata, appunto, una ricerca di spazi. Si tratta degli spazi compositivi tra i loop originati da una viola da gamba, nei quali l’artista inglese ha via via innestato una pluralità di…

BEN CHATWIN – Drone Signals (Village Green, 2018) Lo stesso titolo evidenzia la stretta connessione che lega “Drone Signals” a “Staccato Signals“, terzo album a proprio nome di Ben Chatwin, pubblicato appena nello scorso mese di luglio. Benché la matrice dei due lavori sia la medesima, il processo creativo dal quale risultano è esattamente inverso. Mentre…

BEN CHATWIN – Staccato Signals (Village Green, 2018) Al terzo album a proprio nome, Ben Chatwin inverte nuovamente la rotta che lo aveva condotto a tralasciare le angosciose dissonanze dei tempi di Talvihorros in favore di una più spiccata matrice acustica. Anzi, in “Staccato Signals” l’artista scozzese ha ricercato proprio a un’inedita combinazione tra tali due…

CUTS – EXIST 1 + EXIST 2 (Village Green, 2018) Debutto musicale solista in formato inedito per Anthony Tombling Jr., che dopo la breve esperienza dei Dragons nel decennio scorso, si è piuttosto cimentato nelle vesti di filmaker. Non a caso, “EXIST” costituisce la traccia sonora dell’omonima pellicola sperimentale da lui realizzata nel 2015, presentata sotto…

ANGÈLE DAVID-GUILLOU – Mouvements Organiques (Village Green, 2018) “En Mouvement”, secondo album solista a proprio nome di Angèle David-Guillou, è senz’altro da annoverare tra i dischi più affascinanti dello scorso anno, anche grazie alla capacità dell’artista francese di sviluppare attraverso orchestrazioni eclettiche un lessico classico estremamente complesso. In parallelo alla composizione di quel lavoro, Angèle…

SNOW PALMS – Origin And Echo (Village Green, 2017) Nel secondo capitolo di Snow Palms, David Sheppard espande l’impostazione di quello che, tra le sue innumerevoli esperienze artistiche (State River Widening, Ellis Island Sound), si è manifestato (“Intervals“, 2012) come progetto interamente dedicato alle vibrazioni emesse da percussioni metalliche. Pur traendo le mosse dalla medesima congerie…

ANGÈLE DAVID-GUILLOU – En Mouvement (Village Green, 2017)* Se aveva destato una certa sorpresa ritrovare Angèle David-Guillou (Klima, nonché in precedenza voce di Ginger Ale e Piano Magic) nelle scarne vesti di pianista minimale in “Kourouma” (2013), quattro anni più tardi “En Mouvement” conferma come la scelta di pubblicare musica strumentale sotto il proprio nome…

JOHN MATTHIAS & JAY AUBORN – Race To Zero (Village Green, 2017) Già responsabile della produzione dell’ultima opera di John Matthias (“Geisterfahrer“, 2014), Jay Auborn ha condiviso con il compositore e fisico teorico inglese l’intera realizzazione delle nove tracce di “Race To Zero”. Il lavoro vede appunto i due artisti applicare al suono un approccio di…

SOFT ERROR – Mechanism (Village Green, 2017) Modernariato e visioni futuriste, componenti elettroniche, analogiche e acustiche si combinano nell’estetica e nell’essenza di “Mechanism”, debutto del duo inglese Soft Error, formato da due musicisti identificati con i soli nomi propri (Tim e Rupert), ma comunque reduci da cospicui background nei diversi campi della musica da film…

DEAD LIGHT – Dead Light (Village Green, 2016) Quanto l’ambiente nel quale viene realizzata può incidere sulla riuscita di una delle sempre più numerose intersezione tra minimalismo pianistico ed elettronico? Non poco, a giudicare dalle undici tracce che formano il primo lavoro realizzato a nome Dead Light da una coppia di artisti già singolarmente impegnati…

DAVID JOHN SHEPPARD – Vertical Land (Village Green, 2015)* In oltre tre lustri di incessanti esplorazioni sonore (in State River Widening, Ellis Island Sound, Snow Palms e altri ancora) e ulteriori attività legate alla musica (la scrittura giornalistica e la cura dell’etichetta Second Language), David John Sheppard non aveva mai realizzato un album “solista”, o…

BEN CHATWIN – The Sleeper Awakes (Village Green, 2015) L’abbandono almeno temporaneo dell’abituale alias Talvihorros incarna per Ben Chatwin un significato simbolico non soltanto simbolico, visto che “The Sleeper Awakes”, primo lavoro pubblicato sotto il suo nome proprio, segna un deciso scostamento rispetto all’angoscioso universo popolato da distorsioni e dissonanze del precedente “Eaten Alive”. Non…

RYAN TEAGUE – Block Boundaries (Village Green, 2014) Tra le innumerevoli intersezioni di schegge elettro-acustiche e sintetiche, quella riassunta da Ryan Teague in “Block Boundaries” è animata da una parallela volontà di bilanciamento tra suggestioni metropolitane e approccio naturalistico al suono. Entrambi gli elementi convivono, ricombinandosi in forme molteplici, nelle dieci tracce del lavoro, parimenti costruite…

ELLIS ISLAND SOUND – Regions (Village Green, 2014) Lungo l’ideale itinerario che congiunge Nairobi con Colonia, emblematicamente racchiuso nella traccia d’apertura di “Regions”, si snoda la terza avventura sonora di Pete Astor e David Sheppard. il contenuto delle undici tracce del lavoro è piuttosto sorprendente per quanti hanno seguito le recenti derive dei due artisti,…

JOHN MATTHIAS – Geisterfahrer (Village Green, 2014) Tra tutti i possibili binomi di attività, quello tra il ruolo di compositore e di scienziato della fisica appare particolarmente ardito. Eppure sono queste le due personalità e le due occupazioni principali di John Matthias, che pur generando onde e frequenze attraverso strumenti acustici ed elettronici si mantiene…

CHRIS MORPHITIS – Where To Go (Village Green, 2013) Una miscela di spezie musicali niente affatto scontate è alla base dell’album di debutto del chitarrista londinese Chris Morphitis: la passione e lo studio di tradizioni dell’Africa australe e della Grecia, oltre che la frequentazione con artisti provenienti da quelle estrazioni, hanno infatti portato alla creazione…