music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

ellis_island_sound_regionsELLIS ISLAND SOUND – Regions
(Village Green, 2014)

Lungo l’ideale itinerario che congiunge Nairobi con Colonia, emblematicamente racchiuso nella traccia d’apertura di “Regions”, si snoda la terza avventura sonora di Pete Astor e David Sheppard. il contenuto delle undici tracce del lavoro è piuttosto sorprendente per quanti hanno seguito le recenti derive dei due artisti, ma in fondo niente affatto incoerente con gli obliqui percorsi elettro-acustici da loro condivisi in Ellis Island Sound.

“Regions” è innanzitutto un lavoro incentrato su fiati e percussioni, secondo un ampio spettro che va da influenze tradizionali africane a contemporanee cadenze dub e persino derive spaziale dal retrogusto kraut. La strumentazione acustica che spazia tra folk e jazz si intreccia con la drum machine e con effetti elettronici, creando texture liquide ed evocative, sulle cui raffinate vibrazioni si innestano in cinque brani contributi vocali di John Matthias, in prevalenza destrutturati o ridotti a semplici vocalizzi sincopati.

Nel caleidoscopio d’avanguardia di “Regions” riesce tuttavia ad affiorare la sensibilità melodica di base di Astor e Sheppard, che anche in un’occasione nella quale si sono misurati con un ambizioso sincretismo di linguaggi musicali hanno saputo mantenere un tocco lieve ed elegante nell’accurata ricerca di incastri tra particelle sonore dalle molteplici provenienze.

http://www.facebook.com/ellisislandsound

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: