ELVY – The Valentine EP (Self Released, 2013) La condivisione della solitudine creativa è alla base di “The Valentine EP”, primo lavoro nel quale Lionel Vanhaute dischiude la penombra delle sue canzoni concepite e realizzate in totale autonomia casalinga. L’Ep, come sempre in download gratuito, non contiene infatti inediti dell’artista belga, bensì nuove versioni di…

LOWERED – Lost Seas (Hibernate, 2013) Frutto della collaborazione tra Chris Gowers (Karina ESP) e Katie English (Isnaj Dui), “Lost Seas” vede i due sperimentatori inglesi spogliare completamente da rimaneggiamenti elettronici le loro partiture per pianoforte e violoncello, per restituirle alle rispettive dinamiche corali. In seguito rifiniti da percussioni, fiati e ventosi field recordings marini, i…

LOTTE KESTNER – Until (Saint-Loup, 2013) Il periodo di grande fertilità creativa di recente attraversato da Anna-Lynne Williams torna a manifestarsi, a brevissima distanza dal suo secondo lavoro solista originale a nome Lotte Kestner (“The Bluebird Of Happiness”) in un corposo mini-album di quasi trentacinque minuti di durata nel quale, oltre a brani tratti dalle…

RIVERRUN – New Cartographies (Self Released, 2013) Riverrun rappresenta la solitaria incarnazione ambientale di Daniel Land, parallela a quella dream-pop/shoegaze che si esplica insieme ai suoi Modern Painters. Mentre già il più recente album insieme alla band (“The Space Between Us”, 2012), accanto a riverberi e melodie evanescenti presentava ulteriori rarefazioni di suoni chitarristici filtrati,…

MARK KOZELEK & JIMMY LAVALLE – Perils From The Sea (Caldo Verde, 2013) Un incontro artistico ambizioso tra due “grandi” nei rispettivi campi, tra loro assai distanti, soprattutto in origine. In questo potrebbe semplicemente riassumersi “Perils From The Sea”, prima collaborazione tra due artisti che non hanno certo bisogno di presentazioni per quanto da ciascuno…

PAUL MOSLEY – A Chattering Of Birds (Folkwit, 2013) Per una volta i field recordings naturalistici non sono parte integrante di composizioni ambientali, bensì ulteriore strumento di un’orchestra deputata ad arricchire la tavolozza di canzoni dal raffinato cuore folk. È questo il filo conduttore che guida al suo tardivo debutto solista Paul Mosley, musicista e…

NETHERWORLD – Alchemy Of Ice (Glacial Movements, 2013) Dalla chimica del ghiaccio alla metafisica: questa l’ulteriore transizione concettuale sottostante all’incessante ricerca sonora di isolazionismo ambientale di Alessandro Tedeschi, così come da ultimo espressa in “Alchemy Of Ice”. Le sei tracce del lavoro vedono l’artista romano addentarsi in un universo di frequenze abissali, percorso da morbide…

SPARROW AND THE WORKSHOP – Murderopolis (Song, By Toad, 2013) L’originario folk-rock degli scozzesi Sparrow And The Workshop nel terzo album Murderopolis si riveste di densi fremiti indie. Non sono solo le tematiche, cupe e angosciose non meno che in passato, a ispessire la grana sonora del terzetto di Glasgow, ma un approccio in genere più…

THE ASHES OF PIEMONTE – Winter’s Fire (Time Released Sound, 2013) Un sonetto di Milton, a sua volta dedicato alle persecuzioni subite dai Valdesi nel diciassettesimo secolo, è il punto di partenza della più recente collaborazione di Wil Bolton (Cheju, Ashlar), che in The Ashes Of Piemonte è affiancato da Lee Norris (Norken, Metamatics). In “Winter’s…

ANGEL OLSEN – Half Way Home (Jagjaguwar, 2013) Quanto mai opportuna la ripubblicazione da parte di Jagjaguwar di “Half Way Home”, album uscito alla fine dello scorso anno tramite Bathetic, che ha rivelato la peculiare espressività di Angel Olsen, artista la cui voce calda e potente si era già affacciata in uno dei recenti lavori…

JAMES BLACKSHAW & LUBOMYR MELNYK – The Watchers (Important, 2013) Un incontro tra due generazioni di virtuosi di strumenti diversi: l’attempato teorico della “continuous piano music”, da poco introdotto al mondo indie-neoclassico con “Corollaries”, e il giovane interprete di un fingerpicker pregno di misticismo. Lubomyr Melnyk e James Blackshaw si erano ritrovati per la prima…

LEONARDO ROSADO – Washed Away Memories (Pure Wave Recordings, 2013) Curiosamente anticipato da una raccolta di remix di uno dei suoi brani – “Fragments Of An Absent Summer” pubblicata dalla stessa Pure Wave Recordings nello scorso mese di marzo – “Washed Away Memories” costituisce la terza uscita della giovane etichetta sarda diretta da Stefano Guzzetti, segnando…

WES TIREY – I Stood Among Trees (Self Released, 2013) Si sono forse esauriti gli argomenti utili a far da premessa all’affacciarsi di ogni nuova scoperta cantautorale; per fortuna, appare invece inesauribile lo scrigno di proposte frutto dell’autenticità di una voce e di una chitarra provenienti dal composito panorama statunitense, avulse da qualsiasi retorica intellettuale…

CAUGHT IN THE WAKE FOREVER – Cadder Falls (Audio Gourmet, 2013) Un breve Ep regalato alla netlabel Audio Gourmet è la prima testimonianza sonora di Fraser McGowan in un anno che già si annuncia denso di uscite, compreso un album che in autunno dovrebbe dar seguito all’emozionante “Against A Simple Wooden Cross”. Nei tre brani…

NANCY ELIZABETH – Dancing (Leaf, 2013) Non è infrequente, soprattutto per giovani musicisti in ascesa, avvertire la necessità di una pausa, di un ripiegamento nella propria dimensione più intima e solitaria: per Nancy Elizabeth questo momento è arrivato dopo il secondo album (“Wrought Iron“, 2009), in seguito al quale la talentuosa artista inglese ha deciso di…

PEALS – Walking Field (Thrill Jockey, 2013) Fin dai tempi gloriosi dei Rachel’s, non è infrequente che musicisti abitualmente attivi in tutt’altri ambiti si cimentino in riflessive meditazioni acustico-cameristiche. È da ultimo il caso di William Cashion (chitarrista dei Future Islands) e Bruce Willen (bassista dei Double Dagger), che nel nuovo duo Peals si sono spogliati…

REBEKKA KARIJORD – We Become Ourselves (Control Freak Kitten, 2013) Norvegese d’origine ma ormai da tempo stabilitasi in Svezia, Rebekka Karijord può annoverarsi tra le tante interpreti nordiche la cui discreta popolarità locale ha finora faticato a oltrepassare i confini della penisola scandinava. Con “We Become Ourselves”, secondo album a suo nome, la Karijord tenta il…

ALEXANDR VATAGIN – Serza (Valeot, 2013) A margine della sua attività con i Tupolev e con i port-royal, Alexandr Vatagin continua un percorso personale improntato alla coniugazione di oblique declinazioni neoclassiche con texture analogiche (“Valeot”, 2006) o segmentazioni elettroniche (“Shards”, 2008). Con “Serza”, Vatagin offre un ulteriore profilo della sua sperimentazione, innestando sulla base di…

A HAWK AND A HACKSAW – You Have Already Gone To The Other World (L.M. Dupli-cation, 2013) Il ritorno dalle peregrinazioni nell’Europa Orientale, coinciso col precedente “Cervantine”, non ha implicato alcun vero e proprio distacco dai sentori e dalle suggestioni di quei luoghi da parte del duo ethno-folk di Jeremy Barnes e Heather Trost. Nel…