music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

FIELDHEAD – We’ve All Been Swimming
(Home Assembly, 2017)

Con “We’ve All Been Swimming”, Paul Elam segna una marcata svolta nel percorso del suo progetto Fieldhead, finora improntato a un’elettro-acustica contemplativa. Non più placide visioni bucoliche contrassegnano il suo terzo lavoro solista, bensì pulsanti linee sintetiche che disegnano invece claustrofobici scenari metropolitani.

Benché il lavoro sia dunque ampiamente incentrato su scie elettroniche stratificate e dinamiche, gli occasionali inserti del violino di Elaine Reynolds riconducono il lessico dell’artista inglese a una dimensione umana di fondo, che ha trovato adesso nuovi mezzi per esprimere la sua malinconia post-moderna.

(pubblicato su Rockerilla n. 443-444, luglio-agosto 2017)

http://www.fieldheadmusic.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: