MEMORY DRAWINGS – Captivated E.P. (Hibernate, 2014) L’ibridazione tra romanticismo da camera e contemplazioni bucoliche confermata dall’originale ensemble Memory Drawings nel recente secondo album “There Is No Perfect Place”, dispensa un nuovo prezioso cammeo nel breve Ep “Captivated”, che funge da ulteriore appendice al lavoro, unitamente a quella già acclusa alla sua edizione limitata, consistente in…

WILLIAM RYAN FRITCH – Empty E.P. (Lost Tribe Sound, 2014) Nel composito universo creativo che ha condotto William Ryan Fritch a programmare la pubblicazione di oltre sei ore di musica nel volgere di un anno, il nuovo Ep “Empty” rappresenta il diretto corrispettivo del recente “Heavy”. Laddove l’immediato predecessore metteva in primo piano caratteri sorprendentemente…

JULIUS WAY  – Seeds (Self Released, 2014) Da qualche anno a questa parte, Brighton è diventata la culla di una vivace scena indie-folk che ha prodotto l’esperienza aperta del Willkommen Collective, ma anche band quali Galleons e The Self Help Group, capaci di rivitalizzare la tradizione folk inglese con una ricca tavolozza di soluzioni sonore…

SPARKLE IN GREY – The Calendar (Grey Sparkle / Moving Records & Comics / Old Bicycle, 2014) L’idea di un almanacco musicale perpetuo, costituito da mesi e allegorie tratte dal mondo animale, ha accompagnato gli Sparkle In Grey per circa sette anni prima di concretizzarsi. Il tempo, del resto, è un elemento relativo per il…

MEMORY DRAWINGS – There Is No Perfect Place (Hibernate, 2014)* Al secondo atto si amplia l’ensemble acustico-cameristico Memory Drawings, che ha il suo peculiare fulcro nel dulcimer di Joel Hanson. All’ex-Hood Richard Adams (The Declining Winter) e alla violinista Sarah Kemp (Brave Timbers), nell’affiancare l’artista statunitense residente in Marocco, si associano ulteriori musicisti dalle esperienze…

DAKOTA SUITE & QUENTIN SIRJACQ – There Is Calm To Be Done (Karaoke Kalk, 2014) Quando Chris Hooson trova ospitalità sull’etichetta tedesca Karaoke Kalk, significa solitamente che l’artista inglese mente (e anima) di Dakota Suite offre il profilo strumentale della sua desolata introspezione; lo stesso dicasi quando incontra il pianoforte di Quentin Sirjacq, col quale…

NAT BALDWIN – In The Hollows (Western Vinyl, 2014) Quella di Nat Baldwin è un’attività solista consolidata e dotata di una propria forte identità, rispetto alla quale quella di bassista dei Dirty Projectors si può considerare un semplice elemento accessorio del quale dar conto, al pari della sua formazione avant-jazz, ormai distante tanto dal punto…

MI AND L’AU – H2O (Alter K, 2013) Al quarto album, Mira Anita Romantschuk e Laurent Leclère sono ormai assurti allo status di coppia consolidata nella vita e nell’arte; lungi dall’adagiarsi sulla routine, possono invece permettersi in tutta serenità di variare opzioni espressive con l’acquisita confidenza di chi si conosce da tempo e non necessita più…