FEDERICO ALBANESE – By The Deep Sea (Neue Meister, 2018) “By The Deep Sea” è la terza tappa del percorso di maturazione artistica e di progressiva articolazione compositiva di Federico Albanese, che nel volgere di pochi anni non si è limitato alla riscoperta del pianoforte ma vi ha costruito intorno un ricco microcosmo di suoni…

ZOE BOEKBINDER & DUSTIN HAMMAN – Among Horses II (Son Canciones, 2018) I sessanta cavalli spagnoli che danno il titolo al brano di apertura del mini album cofirmato da Zoe Boekbinder e Dustin Hamman non derivano dalla loro fantasia, bensì rendono fedele descrizione del contesto nel quale i due artisti si sono trovati a interagire,…

BENJAMIN LOUIS BRODY – Far Away Music (Preserved Sound, 2018) L’ambizione di realizzare un lavoro di “meta-musica” ha guidato Benjamin Louis Brody nella di “Far Away Music”, orientate a una sorta di sinestesia percettiva, in forza della quale l’artista newyorkese ha rimaneggiato proprie composizioni alla ricerca degli elementi intrinseci di un suono dotato delle medesime…

[video of the week] I Am Oak – Will I Wake

“Will I Wake” is the first new single by the Dutch band based around singer/songwriter Thijs Kuijken. The song diverts from their recognizable guitar sound. All previous material was written with guitar at its core, but lately I Am Oak have been experimenting with the addition of piano for their upcoming releases. Because of this…

ARIES MOND – Come On Let’s Wait (Eilean, 2018) Dal suo solitario punto di osservazione naturalistica sui Pirenei, Boris Billier ha progressivamente elaborato quella che può senz’altro considerarsi un’inversione di piani nell’associazione tra note pianistiche, frammenti elettronici e suoni d’ambiente. La sua duratura ricerca, alimentata dalla rarefatta atmosfera montana, trova ora esito nella prima pubblicazione…

storie d’artista: DAN MICHAELSON

DAN MICHAELSON: il lessico della malinconia Reduce dal secondo album pubblicato a proprio nome, lo splendido “First Light“, Dan Michaelson ha di fatto portato a provvisoria conclusione una parabola artistica cominciata nei primi anni Duemila negli Absentee e finora caratterizzata dalla progressiva sottrazione di volumi e impostazioni indie-rock, alla ricerca di una dimensione intima e…

interview: DAN MICHAELSON

It might be quite obvious starting from a question about your whole artistic experience and the journey that took you from Absentee to The Coastguards and to your “solo” releases… I formed Absentee after leaving art school.  I’d been in bands before, but never as the songwriter. After spending a few months in Iceland figuring…

DEDEKIND CUT – Tahoe (Kranky, 2018) Il passato industriale di Fred Welton Warmsley III si percepisce appena in controluce nel suo secondo lavoro a nome Dedekind Cut. Registrato tra Europa, New York e la sua residenza californiana, omaggiata nel riferimento geografico del titolo, “Tahoe” è una complessa sinfonia di spaesamento ambientale, che in otto brani…

MATHIAS DELPLANQUE – Témoins (Crónica, 2018) Quale autentico scultore della materia sonora, Mathias Delplanque è stato più volte incaricato di veri e propri lavori “su commissione”, da parte di istituzioni artistico-culturali. “Témoins” raccoglie due di questi lavori realizzati tra il 2011 e il 2014, ciascuno intorno ai venti minuti di durata, nei quali l’artista francese lascia…

RICHARD LUKE – Voz (1631 Recordings, 2018) L’essenzialità di pianoforte e violino non cessa di regalare una grande varietà di soluzioni compositive e sensazioni d’ascolto. Ennesima dimostrazione se ne può ben ricavare dal breve “Voz”, lavoro realizzato dal polistrumentista scozzese Richard Luke insieme alla violinista Amira Bedrush_McDonald, primo violino nella recente esibizione di Max Richter con…

S. CAREY – Hundred Acres (Jagjaguwar, 2018) Meritatamente affrancatosi dal cono d’ombra di Bon Iver, del quale era stato batterista, Sean Carey ribadisce nel terzo album la propria personalità di cantautore sensibile, dedito a una formula folk dalle ambientazioni e degli arrangiamenti ovattati. Depotenziando i caratteri più atmosferici del precedente “Range Of Light” (2014), Carey…

[streaming] Modern Studies – Mud And Flame

“Mud And Flame” is the first preview track from “Welcome Strangers”, the second record by feral pop outliers Modern Studies. Elegiac and haunted, life-giving and triumphant, this beguiling return digs deep into landscapes both real and imagined, internal and external, in a work that might perhaps best be described as “kosmiche choral” or, if we’re…

ERALDO BERNOCCHI & CHIHEI HATAKEYAMA – Solitary Universe (Aagoo, 2018) Due musicisti navigati, versatili e inclini alle collaborazioni hanno saldato le rispettive ricerche su timbriche chitarristiche in cinque lunghi brani che vengono presentati in associazione a un libretto di fotografie realizzate dall’artista visuale italiana Petulia Mattioli insieme al giapponese Yasushi Miura. Stesse nazionalità quelle di…

FUVK – Ghosted / Fragmented (Z Tapes, 2018) La nuova frontiera dell’introversione cantautorale non sono soltanto le cassettine casalinghe che ormai sembrano saltar fuori da ogni dove, ma anche una commistione di stili che unisce il cantautorato intimista “da cameretta” a dinamiche proprie di linguaggi giovanili al tempo stesso criptici e sorprendentemente estroversi. Le piattaforme…

JULES – Adventures & Explorations (Volume 1) (Audiobulb, 2018) Il viaggio, inteso nella sua duplice accezione spaziale e temporale, è al centro della prima pubblicazione di Jules, progetto artistico deliberatamente anonimo e forse non privo di riferimenti a Verne, al debutto con le due lunghe tracce di “Adventures & Explorations (Volume 1)”, primo capitolo di…

JULIUS WAY – Creature Of The Dark (Self Released, 2017) Nei tre anni trascorsi dal precedente “Seeds”, Matthew Adams è andato ulteriormente rarefacendo i contorni già sfumati del suo umbratile folk al rallentatore. Lo ha fatto da un lato amplificando la platea di strumenti e collaboratori di Julius Way, dall’altro immergendo il proprio sensibile songwriting…

ALELA DIANE – Cusp (All Points, 2018) Per Alela Diane ogni album è come una nuova pagina di un diario umano e artistico, scritto con la medesima sensibilità che connette le sue canzoni al suo vissuto personale. Tre anni dopo le notturne odi alla luna insieme a Ryan Francesconi (“Cold Moon”) e, soprattutto, a cinque…

[streaming] Gaze Is Ghost – Selkie Skin

https://w.soundcloud.com/player/?url=https%3A//api.soundcloud.com/tracks/399435336&color=%23ff5500&auto_play=false&hide_related=false&show_comments=true&show_user=true&show_reposts=false&show_teaser=true Laura McGarrigle is a pianist, composer and songwriter born in Northern Ireland. Under recording name Gaze is Ghost she has released debut album “Plume” from Paris (2013), singles “Revolvere / Murmuration” from Strabane (2015), and latest release “Feather and Bone” from Edinburgh, where she currently resides. Along the way she has written a musical,…