SATOMIMAGAE
Hanazono
(RVNG Intl., 2021)*

A seguito dell’uscita del suo secondo album (“Koko“, 2014) per l’etichetta di Chihei Hatakeyama, solitamente dedicata a lavori di sperimentazione ambient-drone, suscitò una piacevole sorpresa scoprire la setosa voce folk e il delicato picking acustico della musicista giapponese che si cela sotto l’alias Satomimagae.

Dopo “Kemri” (2017), “Hanazono” rappresenta la quarta tappa di un percorso creativo che oggi più che mai rende fede all’eccentrica collocazione di quel disco, definendo un’incantevole sintesi tra tradizione e ricerca sonora, tra canzoni e atmosfera. Nelle dodici canzoni in miniatura che formano il lavoro, ciò avviene all’insegna di un sottile misticismo folk, sofficemente adagiato all’abituale intimismo delle fragili corde folk dell’artista giapponese.

Ne risulta una galleria di immagini familiari (tutti i brani hanno per titolo una sola parola che identifica un oggetto o un tema specifico) ma dai contorni indefiniti; così il ventaglio espressivo di Satomimagae si riveste ora di esili riverberi elettrici, ora di una visionaria psichedelia folk, ora persino di narcolettici spunti dream-pop. Loro comune denominatore resta comunque l’incantevole understatement e la misurata grazia di interpretazioni e atmosfere, in prezioso equilibrio.

*disco della settimana dal 19 al 25 aprile 2021

(pubblicato su Rockerilla n. 488, aprile 2021)

http://satomimagae.jp/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.