LIBRARY TAPES – Sketches, Outtakes & Rarities (Self Released, 2013) A margine del lavoro a suo nome che ne suggella la transizione a forme espressive improntate in maniera decisa alla sperimentazione (“Les Revenants”), David Wenngren rende per la prima volta disponibile – per ora solo in formato digitale – una serie di brani inediti del…

CHUBBY WOLF – Envelope Petals (Self Released, 2013) Nell’opera di compilazione di tutto il materiale lasciato postumo dalla prematura scomparsa di Danielle Baquet-Long, “Envelope Petals” rappresenta un tassello particolarmente significativo ed emblematico. Si tratta infatti dell’ultima opera che il destino ha dato modo a Danielle di completare, che oggi vede per la prima volta la…

KRILL.MINIMA – Sekundenschlaf (Psychonavigation, 2013) Martin Juhls riassume per le quarta volta le sgargianti vesti di krill.minima per cimentarsi nella miscela di calde sonorità melodiche, texture ambientali e pulsazioni sinteitiche. Decisamente meno virata all’esotico che in passato, l’ora e un quarto di musica di “Sekundenschlaf” offre un caleidoscopio espressivo in bilico tra ambient, elettro-acustica e dense…

THOOLA – Bed Of Fallen Autumn Leaves  (Self Released, 2013) Benché la rinascita delle modalità di narrazione tradizionale legata al folk abbia assunto ormai dimensione planetaria, non si è esattamente abituati a veder affiorare proposte collocabili in tali ambiti espressivi da Paesi al di fuori degli ordinari circuiti di produzione e distribuzione. Messa da parte…

JASPER TX – An Index Of Failure (Handmade Birds, 2013) Dag Rosenqvist ha annunciato di voler chiudere la parabola del suo alter-ego Jasper TX, che ha contrassegnato ormai una decina delle sue opere soliste. Per celebrare questo significativo momento di passaggio, l’artista svedese ha deciso di recuperare e pubblicare alcune sperimentazioni e composizioni in embrione,…

GIRLS NAMES – The New Life (Slumberland, 2013) All’epoca del debutto “Dead To Me” (2011), i nordirlandesi Girls Names parevano destinati a collocarsi sulla scia di quel noise-pop chitarristico in bilico tra anni ’80 e ’90 tornato prepotentemente in voga. Tenendo fede al titolo, “The New Life” dischiude invece scenari in parte diversi alla band di…

YUYA OTA – Arctic April Mother (Glacial Movements, 2013) Al momento pubblicata nel solo formato digitale, l’ultima uscita targata Glacial Movements vede protagonista un giovane artista giapponese dalla formazione musicale classica. Se ne percepiscono le tracce nelle nove composizioni di “Arctic April Mother”, che dell’isolazionismo ambientale offrono una declinazione molto personale e, in una certa…

TAPE LOOP ORCHESTRA – In A Lonely Place (Facture, 2012) L’ultima opera del progetto personale parallelo ai Boats di Andrew Hargreaves affonda la propria ispirazione nella nostalgia di pellicole cinematografiche in bianco e nero, idealmente sonorizzate nelle tre lunghe tracce strumentali di “In A Lonely Place”. Due brani di undici minuti e uno di ventidue…

S.A. BARSTOW – Murmurations (Self Released, 2012) Musica e letteratura: binomio diffuso negli interessi di tanti appassionati, ma proprio anche di artisti che utilizzano l’uno o l’altro veicolo per l’espressione dei moti del proprio animo. Capita così che un oscuro cantante belga, al secolo Teun De Voeght, scelga di cantare le traduzioni inglesi di alcune…

THE HOGWEED AND THE ADERYN – I / II (Wounded Wolf Private-Press, 2012)  Chi ha detto che le tradizioni folk meritevoli di riletture siano solo quella americana e britannica o quelle dell’Europa centro-orientale, rimaneggiate con occhio più o meno turistico dai vari Matt Elliott, A Hawk And A Hacksaw, Beirut, etc.? Oltre i Balcani, nel…

SIMON WHETHAM – Never So Alone (Crónica, 2013) Nel 2011 Simon Whetham ha dovuto prolungare il suo soggiorno a Lisbona a causa dell’eruzione del vulcano Eyjafjallajökull. Ha così sfruttato il tempo a disposizione per esplorare la città e i dintorni dalla sua prospettiva di ricercatore di suoni, catturati attraverso microfoni e idrofoni e, dopo lunga decantazione,…

LOTTE KESTNER – The Bluebird Of Happiness (Saint Marie, 2013) A margine della nuova avventura in Ormonde, l’ammaliante voce di Anna-Lynne Williams torna a manifestarsi nella solitaria dimensione di Lotte Kestner. Sulla scia del debutto “China Mountain” (2008) e della raccolta di cover “Stolen” (2011), le dodici canzoni di “The Bluebird Of Happiness” sono frutto di…

EASYCHORD – So Lifeless, Sometimes (Twice Removed, 2013) La micro-label inglese Twice Removed porta al debutto in formato fisico Easychord, alias del polistrumentista torinese Roberto Pizzichetta, con all’attivo l’album digitale “Not In My Family Tree” (Laverna, 2011) e alcune tracce sparse rilasciate in rete. Proprio due di queste, ciascuna dalla durata di circa venti minuti, costituiscono…

ENTERTAINMENT FOR THE BRAINDEAD – Postcards (#1-4) (Self Released, 2012) Un’orchestra in bassa fedeltà composta solamente da una donna: così la berlinese Julia Kotowski definisce il suo progetto Entertainment For The Braindead, che da qualche anno coniuga la filosofia dell’autoproduzione di limitati formati fisici con quella della libera distribuzione in rete della musica da lei…

DUCKTAILS – The Flower Lane (Domino, 2013) Lasciatosi alle spalle il piccolo gioiello di pop fuori dal tempo realizzato con i suoi Real Estate (“Days”, 2011), Matt Mondanile si è nuovamente rifugiato nel suo progetto personale Ducktails, adesso ampliato in vera e propria band comprendente il polistrumentista Ian Drennan (Big Troubles), l’accoppiata Joel Ford e…

AA. VV. – Taxidermy Of Unicorns (Watery Starve, 2013) Trasfigurazioni folk al femminile su cassetta. Questa, in estrema sintesi, l’essenza sottostante a “Taxidermy Of Unicorns”, idea sviluppata un due ore di suoni e sperimentazioni, equamente ripartite tra quattro artiste impegnate, ciascuna secondo una diversa sensibilità, in ardite esplorazioni manipolative in bassa fedeltà, in prevalenza sfocianti…

DAVID WENNGREN – Les Revenants (Self Released, 2013) Dopo anni trascorsi a cesellare miniature di experimental piano music – principalmente sotto le denominazione di Library Tapes – da qualche tempo David Wenngren sta ampliando la sua sfera espressiva in particolare verso sperimentali territori di manipolazione elettronica, che adesso più che mai giustificano la scelta di…

PTARMIGAN – Eliak And The Dream (Self Released, 2013) Quintetto proveniente da Toronto, da non confondere con l’omonima band del Missouri, gli Ptarmigan non solo possono considerarsi l’ultima sensazione tra le miriadi che caratterizzano l’indie-folk nord-americano ma soprattutto rappresentano una mirabile sintesi di tradizione e modernità. Il consolidato impianto da orchestrina folk della band canadese…

WIDOWSPEAK – Almanac (Captured Tracks, 2013) Ampliare lo spettro del revivalismo wave/dream-pop: appare questa l’ambiziosa finalità sottesa al secondo lavoro della band newyorkese guidata dalla suadente Molly Hamilton, che nei due anni intercorsi dall’omonimo debutto ha rinnovato la sezione ritmica e introiettato desertiche suggestioni folk-rock. I dodici brani di “Almanac” non smentiscono l’immaginario oscuro della band,…