music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

antonymes_there_can_be_no_true_beauty_without_decayANTONYMES – There Can Be No True Beauty Without Decay
(Hibernate, 2013)

Nel 2009 Ian M. Hazeldine pubblicava il suo primo lavoro a nome Antonymes, “Beauty Becomes The Enemy Of The Future”. Nel periodo intercorso il fotografo, designer e musicista gallese non ha smesso di lavorare su quelle composizioni, concentrandosi sul contenuto concettuale del fascino mutevole caducità della bellezza.

Gli auto-rimaneggiamenti di quei brani, insieme a rielaborazioni da parte di amici tra i quali Ian Hawgood, Isnaj Dui, Field Rotation e Wil Bolton, sono ora raccolti in “There Can Be No True Beauty Without Decay”, lavoro dotato di propria autonoma identità nel quale Hazeldine espande struggenti rarefazioni ambientali e cadenzate partiture pianistiche a oltre un’ora di rapimento malinconico.
Sublime.

(pubblicato su Rockerilla n. 399, novembre 2013)

http://antonymes.co.uk/

Annunci

Un commento su “

  1. Pingback: rearview mirror: 2013 | music won't save you

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: