music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

memories: THE NOISE MADE BY PEOPLE

BROADCAST – The Noise Made By People (Warp, 2000) Quando i Broadcast si affacciarono per la prima volta a un pubblico indipendente più vasto rispetto a quello dei sotterranei club … Continua a leggere

28 luglio 2019 · Lascia un commento

memories: FOUR GREAT POINTS

JUNE OF 44 – Four Great Points (Quarterstick, 1998) This is the greatest place on earth interstated north and south i know you won’t go far away three full rooms … Continua a leggere

8 aprile 2018 · Lascia un commento

memories: EMPRESS

EMPRESS – Empress (555 Recordings / Pehr, 1998) Per una breve e marginale stagione, un definito cenacolo artistico inglese ha introiettato le delicate tensioni slow-core originate oltreoceano verso la metà … Continua a leggere

10 dicembre 2017 · Lascia un commento

memories: THE BEAST INSIDE

INSPIRAL CARPETS – The Beast Inside (Mute, 1991) Nell’incredibile stagione di rinnovamento del pop alternativo britannico all’inizio degli anni Novanta – quella che da lì a breve sarebbe stata identificata … Continua a leggere

12 novembre 2017 · Lascia un commento

memories: BABA YAGA

CRADLE – Baba Yaga (Ultimate, 1996) Una ballerina in pomposi abiti russi in copertina, decadenti immagini in bianco e nero al centro del libretto, il tenero primo piano di una … Continua a leggere

8 ottobre 2017 · Lascia un commento

memories: F♯ A♯ ∞

GODSPEED YOU BLACK EMPEROR! – F♯ A♯ ∞ (Kranky, 1998) Vent’anni. Tanti potrebbe dirsi che ha oggi un certo tipo di post-rock, quello più orchestrale e carico dal punto di … Continua a leggere

4 giugno 2017 · Lascia un commento

memories: HEAVY BLACK FRAME

TRAM – Heavy Black Frame (Jetset, 1999) Da qualche parte nel corso dei Novanta, un importante esponente della radiofonia indipendente romana (quando ancora poteva dirsi tale…) coniò la “setta dei … Continua a leggere

7 maggio 2017 · Lascia un commento

memories: NEW WAVE

THE AUTEURS – New Wave (Hut, 1993) Anche se ormai può suonare come se fosse ere geologiche fa, c’è stato un periodo in cui i negozi di dischi erano come … Continua a leggere

5 marzo 2017 · Lascia un commento

memories: STRANGE FREE WORLD

KITCHENS OF DISTINCTION – Strange Free World (One Little Indian, 1990) Nel pieno di quella transizione straordinariamente fervida per la musica alternativa inglese, tra wave e shoegaze, tra retaggi dark … Continua a leggere

5 febbraio 2017 · Lascia un commento

memories: AERIAL M

AERIAL M – Aerial M (Drag City / Domino, 1997) A metà strada tra la sua Lousville, patria delle destrutturazioni noise e della post-moderità cameristica, e la Chicago delle sperimentazioni “colte”, … Continua a leggere

15 gennaio 2017 · Lascia un commento

[memories] BLUE BELL KNOLL

COCTEAU TWINS – Blue Bell Knoll (4AD, 1988) La sottile linea di in(de)finitezza che, in fondo, accomunava molta della musica capace di impressionare un adolescente alla scoperta dello sconfinato universo … Continua a leggere

18 dicembre 2016 · Lascia un commento

memories: GOING BLANK AGAIN

RIDE – Going Blank Again (Creation, 1992) Una foto in bianco e nero di quattro ragazzi con le immancabili maglie a righe orizzontali e un brano che invitava in maniera … Continua a leggere

13 novembre 2016 · Lascia un commento

[memories] THE HALIFAX PIER

HALIFAX PIER – The Halifax Pier (Temporary Residence, 1999) Quando tutto (o quasi) era post-rock e bastava la presenza di arrangiamenti d’archi per scompaginare i canoni della musica alternativa usualmente … Continua a leggere

9 ottobre 2016 · Lascia un commento

memories: TO CORNER WOUNDS

DRUNK – To Corner Wounds (Jagjaguwar, 1998) Una ventina di anni fa, al tempo in cui non era solo le micro-etichette sperimentali a caratterizzare fortemente la propria identità produttiva, ne … Continua a leggere

11 settembre 2016 · Lascia un commento

[memories] WHIRLPOOL

CHAPTERHOUSE – Whirlpool (Dedicated, 1991) Sull’esile crinale tra jingle jangle e shoegaze, tra rock e dancefloor, tra adolescenza ed età adulta, nel periodo della feconda transizione britannica tra anni ’80 … Continua a leggere

10 luglio 2016 · Lascia un commento

memories: FROM OUR LIVING ROOM TO YOURS

THE AMERICAN ANALOG SET – From Our Living Room To Yours (Emperor Jones, 1997) Texas, metà anni Novanta: un piano largo in dissolvenza sabbiosa, che amplifica l’indolenza desertica di una … Continua a leggere

26 giugno 2016 · 1 Commento

memories: THE WHITE BIRCH

CODEINE – The White Birch (Sub Pop, 1994) C’è stato un periodo nel quale, quasi come risposta a un mondo che correva sempre più veloce e a una temperie musicale … Continua a leggere

15 maggio 2016 · 3 commenti

memories: HEX

BARK PSYCHOSIS – Hex (Circa, 1994) Bagliori distanti al crepuscolo, riflessi di luci ai vapori di mercurio di una città industriale osservata dall’esterno, da una periferia intesa quale luogo figurato … Continua a leggere

10 aprile 2016 · Lascia un commento

memories: THE BED IS IN THE OCEAN

KARATE – The Bed Is In The Ocean (Southern, 1998) I febbrili Novanta statunitensi avevano già liberato le proprie energie più potenti e immediate, il rock classico era tornato a … Continua a leggere

6 marzo 2016 · Lascia un commento